Calcolo-rata-mutuo.it

PRESTITI CAMBIALIZZATI

Col termine di prestiti cambializzati si intende quella particolare linea di credito che permette alle persone con segnalazioni alla centrale rischi o altre motivazioni, di poter ottenere un finanziamento.

- Che cosa sono i prestiti cambializzati?

I prestiti cambializzati sono una forma di finanziamento da rimborsare mensilmente mediante cambiali e non necessita di alcuna giustificazione ai fini dell'erogazione da parte dell'istituto bancario o società finanziaria cui ci si rivolge. Normalmente i prestiti personali cambializzati sono a tasso fisso per tutto il periodo della loro durata, ma si tratta anche di un prodotto non molto utilizzato dagli istituti di credito in quanto la cambiale è un titolo esecutivo a tutti gli effetti, ossia, in caso di insolvenza di questo genere di prestiti, il soggetto cambializzato potrà vedersi pignorare immediatamente i suoi beni con atto di precetto da parte della banca o finanziaria, nel caso le rate non fossero pagate puntualmente.

- Chi può usufruire dei prestiti cambializzati?

Si tratta di una categoria di finanziamento adatta principalmente ai cattivi pagatori, oppure ai pignorati, ai lavoratori autonomi, che con questo prestito diventeranno cambializzati, ma otterranno certamente l'esonero dai controlli alla centrale rischi Crif da parte dell'ente erogatore. Per poter concedere prestiti cambializzati a protestati, sarà necessario però che non ci sia alcun tipo di protesto cambiario in atto, altrimenti non sarà accolta la domanda. I prestiti cambializzati senza busta paga possono invece essere concessi ai liberi professionisti, agli autonomi e a tutti coloro che non possono produrre una busta paga a garanzia. La concessione dei prestiti cambializzati agli autonomi sta diventando cosa comune, proprio perchè questa categoria sta aumentando e non avere la dimostrazione di un reddito stabile e fisso mensile a loro non è possibile. Ottenere un prestito cambializzato per autonomi sarà una procedura forse più lunga, proprio per la particolarità del finanziamento, ed a garanzia sarà chiesto probabilmente un'ipoteca, o la firma di un garante, o un'assicurazione sulla vita. Il prestito cambializzato quindi potrà essere richiesto dai liberi professionisti, dagli autonomi, dai lavoratori dipendenti e da chi, rientrando in queste categorie, sia iscritto alla centrale rischi. Ottenere prestiti cambializzati per cattivi pagatori avrà bisogno quindi dei seguenti requisiti:
  • La documentazione del TFR per lavoratori dipendenti
  • Per i lavoratori dipendenti, autonomi o liberi professionisti servirà produrre un reddito dimostrabile, oppure un'assicurazione ramo vita
  • Qualora venga richiesto dall'istituto, servirà la firma di un terzo che funga da garante.
  • Nel caso di lavoratori dipendenti, la rata della cambiale non dovrà mai essere superiore al 30% del mensile netto percepito.

Come in tutti i finanziamenti, anche nei prestiti cambializzati a cattivi pagatori, o autonomi, o soggetti senza busta paga, viene data la possibilità di poter estinguere anticipatamente il debito, saldando una penale contrattuale.

Prestiti cambializzati aggiornato il 12 Aprile 2017


Vai alla home:Calcolo Rata Mutuo

prestiti cambializzati